un lavoro d’arte

un’istantanea di un mondo incantato e incontaminato per la prima volta messo in mostra

Il duststmuseum.org è una collezione di centinaia di oggetti ed immagini realizzate da pier vincenzo livio a partire dal 1970. Dopo un anno di lavoro e di collaborazione con l’autore sono state realizzate 200 immagini simmetriche, bifronti di piccolo e grande formato, stampate su carta cotone e un catalogo-oggetto che le raccoglie. Il catalogo confezionato in una cassetta di legno di pioppo è la base di una palla di fichi stufati, simbolo dei molteplici punti di vista di un solo peccato originale (il fico è frutto proibito). Le duecento immagini sono “istantanee” , “radiografie” che raccontano storie sospese nel limbo di una impellente ossessione impastata alla vita di ogni giorno, un mondo fatto di mille episodi legati da un intreccio insoluto.

patrizia mussa - le notizie
patrizia mussa - le notizie
patrizia mussa - le notizie
patrizia mussa - la sala riunioni patrizia mussa - la sala riunioni